Come aprire un’attività solida e di successo alle Isole Canarie

fabbro Dalmine
Fabbro Dalmine
Dicembre 13, 2019
Tapparelle Roma
Tapparelle Roma
Dicembre 17, 2019
aprire società canarie

Le Isole Canarie sono il posto perfetto per imprenditori provenienti da ogni parte del mondo, a prescindere dal paese d’origine o dalla compagnia per cui lavorano.
Se stai pensando di aprire un’attività vincente alle Canarie, in questo articolo troverai dei consigli su come farlo!

Motivazione e capitale operativo

Bisogna cercare di essere realistici: se si sta entrando in un mercato fuori dalla propria esperienza o portata, è molto probabile che non si abbiano le competenze necessarie per valutare in modo appropriato ed esaustivo tutte le variabili e le implicazioni del settore. Perciò è necessario rivolgersi a degli esperti, oltre che a cercare di costruire un network nel posto in cui si vuole andare ad investire. Bisogna parlare con la gente del posto per capire le proprie potenzialità come portatore di nuovi servizi, che però rispecchino e rispondano alle esigenze dei locali. Creare delle connessioni personali è riconosciuta come una delle cose più importanti nel far avanzare un progetto!
Inoltre è molto importante se non fondamentale saper valutare approfonditamente l’ammontare di risorse che potranno comporre e finanziare l’attività, per poi poterlo utilizzare in modo saggio e ponderato. Quindi, una pianificazione efficace è la prima cosa da fare: bisogna cercare di immaginare tutti i costi, dal setup iniziale dell’attività alle fatture e ai servizi di mantenimento per i mesi seguenti. Per fare tutto questo è consigliabile chiedere la consulenza di agenzie esperte nel settore, possibilmente già coinvolte in attività in loco ed esperienza di piani aziendali a breve e lungo termine.

Conoscere persone e servizi

Se si vuole costruire un business nelle Isole Canarie ma si ha molta confidenza con questo luogo, bisogna fare un’analisi della domanda e dell’offerta già presenti e cercare di capire come inserirsi in modo valido nel mercato. In particolare, si possono cercare di conoscere la cultura e le necessità dei locali e dei turisti che popolano le Isole durante tutto l’anno. La qualità della vita è molto alta e conveniente rispetto all’Italia: si può arrivare a spendere il 20-30% in meno rispetto al nostro paese. Bar e ristoranti sono sempre molto attivi e ricevono dei benefici sulle tasse in quanto viene riconosciuto il loro valore turistico e benefico per tutto il paese. L’ambiente è in generale molto adatto a uomini e donne d’affari perchè c’è appunto una richiesta molto alta di investimento in servizi legati al turismo: dal cibo agli alloggi ad attività di intrattenimento in generale.

Leggi e licenze

Per creare un’attività solida e di successo, oltre alle necessitò precedentemente menzionate c’è anche quella di essere totalmente conformi alle leggi delle Isole Canarie e sapere di quali licenze si ha bisogno per condurre la propria attività. Infatti la mancanza di conoscenza e comprensione completa delle procedure, leggi e regolamenti potrebbe fare la differenza nel concepire un business di successo a lunga durata; oppure potrebbe far incorrere nel fallimento di un’attività acquistata o ereditata in quanto il venditore potrebbe non aver lasciato tutte le licenze necessarie e aggiornate.

Ad esempio, per vendere cibo, alcool o tabacco c’è bisogno di ottenere delle licenze specifiche prima che cominci l’effettiva vendita. Oppure in attività come discoteche, pub o semplicemente bar, bisogna munirsi di una licenza per la riproduzione di musica nel locale. Bisogna assicurarsi che i lavoratori siano regolari e fornire loro dei contratti legali adeguati con assicurazioni. Infine, ci sono regolamenti cittadini da rispettare, come ad esempio degli orari in cui è possibile riprodurre la musica ad un certo volume.

Per quanto riguarda le tasse, le Canarie non hanno la doppia tassazione e forniscono numerosi vantaggi e agevolazioni. In più, essendo le Isole Canarie parte integrante dell’Europa ma in extraterritorialità, le aziende che svolgono attività alle Canarie ma fatturano fuori dalla Spagna, non sono tenute a fatturare l’IVA. Per essere aggiornati su tutte le agevolazioni fornite dallo stato, bisogna chiedere consiglio a delle agenzie di consulenza specializzate, ed anche assicurarsi che questo consiglio venga da fonti attendibili e certificate.

Contattaci